Ospitalità diffusa
ItalianoEnglish


Eventi e Notizie

PRINCIPALI EVENTI A PALIANO

Mese di Luglio

VINO IN FESTA

Un appuntamento del gusto che diventa un percorso culturale e paesaggistico per valorizzare le tradizioni popolari proprie del territorio dell’alta Ciociaria.  Attraverso un percorso eno – gastronomico nelle tradizionali cantine dei rioni, dislocate lungo il suggestivo centro storico che si snoda tutt’intorno alla Fortezza , è possibile degustare i VINI (Cesanese del Piglio, Passerina del Frusinate) sapientemente abbinati da esperti enologi ai prodotti del territorio (formaggi, pani, olii e dolci). Stands espositivi di artigianato e produzioni locali; spettacoli misicali itineranti animano ogni singolo momento della festa.

Paliano rientra nell’area del Vino Cesanese DOCG e fa parte dell’Associazione Strada del Vino Cesanese che comprende anche i comuni di Acuto, Anagni, Affile, Piglio e Serrone.

Mese di Agosto

PALIO DELL’ASSUNTA E CORTEO STORICO

Manifestazione storica del Ferragosto palianese, inserita fra le 48 riconosciute ufficialmente dalla Repubblica Italiana e fra quelle Europee.

I riferimenti storici legati alla città di Paliano ai quali ci si è ispirati sono  gli Statuta Terrae Palliani del 1531, dove è menzionato il Palio dell’Assunta nel capitolo detto degli Ebrei, e il ciclo pittorico che si trova all’interno della Fortezza Colonna, eseguito da Tribuzio Spannocchi e Paolo Veneziano da Tagliacozzo intorno al 1573-75, che rappresenta Il Trionfo a Roma di Marcantonio Colonna, Principe di Paliano, dopo la Vittoria di Lepanto (1571).

Nel  Palio dell’Assunta, nove cavalieri portacolori dei rispettivi Rioni e Contrade in cui è divisa la città, si sfidano nella Giostra del Turco, una prova di abilità che consiste nel riuscire  ad infilare con un pugnale  e con il cavallo lanciato al galoppo, il maggior numero di anelli retti da una sagoma che rappresenta il Turco sconfitto a Lepanto. Il Palio è un drappo dipinto che ogni anno viene scelto con un concorso, raffigurante la tradizione e la storia dell’evento dedicato alla Vergine.

Il Corteo storico è ricondotto nel contesto palianese. I costumi della seconda metà del XVI secolo sono stati riprodotti da dipinti e trattati di moda dell’epoca con scrupolosa fedeltà filologica, mentre alcuni dei figuranti che partecipano alla rappresentazione scenica interpretano cariche pubbliche del tempo e personaggi realmente esistiti.

Apertura delle cantine, espositive ed eno-gastronomiche, lungo i vicoli del centro storico, gestite dai Rioni e da associazioni locali.

Nella migliore tradizione, i festeggiamenti si chiudono il giorno di San Rocco con mirabili fuochi di artificio che partono proprio dal centro storico e nei quali ci si sente immersi.

ESPERIENZE SPECIALI A PALIANO

Una esperienza speciale è quella di una visita ad un particolare allevamento di farfalle. 35 tipi di farfalle e 9 linee di insetti che vivono liberi all’interno dell’azienda. Le farfalle provengono da 5 Stati con cui gli allevatori collaborano: Perù, Colombia, Etiopia, Repubblica Ceca e Ungheria.

La fattoria segue la filosofia dell’agricoltura sociale e le visite possono essere seguite anche secondo un particolare percorso evangelico con la Bibbia in mano. Le farfalle in volo sono utilizzate  come scenografie in particolari eventi e manifestazioni.

(www.bigserpens.com)

CITTÀ DELLA CULTURA  2018

Il Comune di Paliano si è aggiudicato il titolo di Città della Cultura della Regione Lazio 2018, insieme a Colleferro (Comune capofila)  Artena, Labico e Valmontone, con il progetto intitolato Novecento, un ambizioso programma incentrato sulla storia, l’architettura, l’arte, la filosofia espressa da un territorio nel secolo scorso, e che si pone il grande obiettivo di ricercare nuovi modelli di sviluppo , nuove dinamiche comunicative, nuove occasioni d’incontro e di partecipazione con la volontà di sovvertire gli elementi detrattori della Valle del Sacco, troppo spesso raccontata solamente con un’accezione negativa. (www.cittaculturalazio.com)